Puzzle Quadri Gioconda Monna Lisa

Da secoli il pubblico è affascinato dalla misteriosa Monna Lisa. Pezzo chiave dell’opera del maestro italiano Leonardo da Vinci, esempio paradigmatico della pittura dell’Alto Rinascimento, l’opera si è affermata come una delle opere d’arte più riconoscibili e sapientemente rese.

Dal 1804 l’iconico dipinto ad olio è conservato al Louvre di Parigi. Ogni anno milioni di persone affollano il dipinto, in attesa del loro turno per scattare una fotografia dell’opera d’arte più famosa di Leonardo. Attraverso il suo sguardo accattivante e il suo sorriso misterioso, la Gioconda incanta il pubblico fin dalla sua prima realizzazione all’inizio del XVI secolo.

Rinomata sia per la sua curiosa iconografia che per la sua storia unica, la Gioconda è diventata uno dei dipinti più noti della storia dell’arte. Qui esploriamo questi aspetti del dipinto per rispondere alla domanda: perché la Monna Lisa è famosa oggi?

La Monna Lisa è un dipinto ad olio dell’artista, inventore e scrittore italiano Leonardo da Vinci. Probabilmente completato nel 1506, l’opera presenta un ritratto di una donna seduta, ambientato in un paesaggio immaginario.

Oltre ad essere una delle opere d’arte più famose, è anche la più preziosa. Collocata in permanenza nel Museo del Louvre, si stima che oggi valga ben 800 milioni di dollari.

Puzzle Quadri Gioconda Monna Lisa

Chi è Monna Lisa?

Resa in modo simile alle rappresentazioni rinascimentali della Vergine Maria, l’opera presenta una figura femminile che i più credono sia Lisa Gherardini, la moglie del mercante di stoffe e seta Francesco Giocondo, dalla vita in su. È raffigurata seduta in una loggia, o in una stanza con almeno un lato aperto.

Dietro di lei c’è un paesaggio nebuloso e apparentemente isolato, immaginato dall’artista e dipinto con lo sfumato, una tecnica che si traduce in forme “senza linee o confini, alla maniera del fumo o oltre il piano di messa a fuoco”.

Dove si trova la Gioconda

La figura siede con le braccia piegate mentre guarda lo spettatore e sembra sorridere dolcemente – un attributo estetico che si è dimostrato particolarmente accattivante nel corso dei secoli. Il sorriso, di natura ambigua o addirittura ambigua, rende il dipinto iconico ancora più enigmatico, spingendo lo spettatore a cercare di capire sia lo stato d’animo della sua musa che l’intenzione del suo artista.

Chi ha dipinto la Gioconda

Il suo sguardo è un’altra parte ammaliante della composizione. Molti credono che i suoi occhi ti seguano dall’altra parte della stanza, rendendola un partecipante attivo quando viene vista, piuttosto che rimanere un oggetto da guardare. Ma mentre i suoi occhi possono apparentemente seguirti, secondo i ricercatori tedeschi, questo “effetto Monna Lisa” in realtà non si verifica nel dipinto. Infatti, sostengono che la donna è sempre guardata a circa 15 gradi alla tua destra, quindi più probabilmente all’orecchio che agli occhi. Qualunque sia il caso percepito o la sua espressione ambigua è uno dei motivi più forti del successo duraturo della Monna Lisa.

Oltre al suo aspetto misterioso, la sua espressione ha avuto la massima risonanza con gli storici dell’arte per il suo possibile simbolismo, in quanto molti la ritengono un’abile “rappresentazione visiva dell’idea di felicità suggerita dalla parola ‘gioconda’ in italiano”.

 

Ultimo aggiornamento 2020-10-21 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API