Il Coronavirus spiegato con parole semplici

Nel dicembre del 2019, le autorità Cinesi

hanno dichiarato al mondo che un virus si stava diffondendo nei loro territori.

Nei mesi successivi si è diffuso in altri paesi,

duplicando il numero di infezioni ogni giorno.

Questo virus è il

Coronavirus 2 della Sindrome Respiratoria Acuta Grave (SARS-CoV-2)

che causa la malattia chiamata “Covid-19”

e che tutti chiamano semplicemente “Coronavirus”.

Ma cosa succede quando infetta l’uomo e

cosa dovremmo fare tutti noi?

Un virus non è altro che un involucro contenente materiale genetico

e alcune proteine

che non è quasi nemmeno considerato un essere vivente. Può solo creare

copie di se stesso invadendo cellule viventi.

Il “Coronavirus” può diffondersi attraverso le superfici, ma non è ancora certo

quanto sia in grado di sopravvivere sopra di esse.

La via di diffusione più comune sembra essere goccioline infette

ovvero quando le persone malate tossiscono o toccando una persona malata e toccandosi poi il volto,

grattandosi gli occhi o il naso

Il virus inizia cosi’ l’infezione, prendendo un passaggio

verso l’interno del tuo corpo.

Le destinazioni sono l’intestino, la milza

o i polmoni, dove può avere gli effetti più’ devastanti.

Anche solo una manciata di coronavirus possono

causare una situazione drammatica.

I polmoni contengono miliardi di cellule epiteliali.

Queste sono i confini del tuo corpo, ricoprendo i tuoi organi e mucose

aspettando di essere infettate.

Corona si connette ad un recettore specifico sulle membrane della vittima

per iniettare il suo materiale genetico.

La cellula, ignorante su quello che sta succedendo,

esegue le nuove istruzioni, che sono molto semplici:

“copiare” e “riassemblare”

Si riempie con sempre più copie del virus originale

fino a quando non raggiunge un punto critico

e riceve un’ordine finale: autodistruzione.

La cellula si scioglie rilasciando

nuove particelle di corona pronte ad attaccare altre cellule.

Il numero di cellule cresce esponenzialmente

Dopo circa dieci giorni

milioni di cellule sono state infettate e miliardi di virus infestano i polmoni.

Il virus non ha ancora causato gravi danni,

ma il corona sta per rilasciare una vera bestia in te:

Il tuo stesso sistema immunitario.

Il sistema immunitario, anche se dovrebbe proteggerti, può essere

abbastanza pericoloso a te stesso e necessita di essere strettamente regolato.

E, come le cellule immunitarie si riversano nei polmoni per combattere il virus,

corona infetta alcune di loro creando confusione.

Le cellule non hanno né occhi né orecchie

e comunicano principalmente attraverso piccole proteine di comunicazione

chiamate citochine.

Quasi tutte le risposte immunitarie sono controllate da loro.

Corona fa reagire troppo le cellule immunitarie infette

facendole urlare : “omicidio!”

Praticamente mette il sistema immunitario in uno stato di frenesia combattiva

e gli fa mandare molti più’ soldati di quelli che dovrebbe,

sprecando risorse e causando danni.

Due cellule in particolare causano il pandemonio:

in primis i neutrofili, i quali sono eccellenti ad uccidere roba,

incluse le nostre cellule.

Come ne arrivano migliaia, iniziano a rilasciare enzimi

che distruggono tanti amici quanti nemici.

Le altre tipo di cellule essenziali che vanno in frenesia

sono le cellule killer T,

le quali tendono a ordinare alle altre cellule di commettere suicidio programmato.

Confuse come sono, iniziano ad ordinare anche alle cellule sane

di suicidarsi.

Più’ cellule immunitarie arrivano,

più danni causano e più tessuto polmonare sano uccidono.

Ciò può diventare così grave da causare danni permanenti,

che possono portare alla disabilità a vita.

Nel maggiore dei casi il sistema immunitario riprende lentamente il controllo.

Uccide le cellule infette,

intercetta il virus mentre tenta di infettare nuove cellule

e pulisce il campo di battaglia: inizia il recupero.

La maggior parte delle persone infette dal corona

se la caveranno con sintomi relativamente innocui.

Ma molti casi diventano gravi, o addirittura critici.

Non sappiamo le percentuali perche’ non tutti i casi sono stati identificati

ma è sicuro dire che ci sono molti più casi rispetto alla semplice influenza

Nei casi piu’ gravi milioni di cellule epiteliali

sono morte,e con loro lo strato protettivo dei polmoni.

Questo significa che gli alveoli,

piccole sacche di ossigeno tramite le quali avviene la respirazione

possono essere infettate da batteri, che usualmente non sono un grosso problema.

I pazienti contraggono polmonite, la respirazione diventa difficile o addirittura smette

e i pazienti necessitano di ventilatori per sopravvivere.

Il sistema immunitario ha combattuto al massimo per settimane

e ha creato milioni di cellule antivirali

e, mentre milioni di batteri si moltiplicano rapidamente,

è sopraffatto. Entrano nel sangue

e prendono controllo del corpo. Se questo succede

la morte è molto probabile.

il coronavirus è spesso comparato all’influenza

ma in realtà è molto più pericoloso.

Mentre la mortalità è difficile da stabilire mentre una pandemia sta avvenendo,

sappiamo per certo che è molto più contagioso

e si dilaga più velocemente dell’influenza.

Ci sono due futuri per una pandemia come quella del corona:

veloce o lenta

quale futuro ci aspetta dipende da come reagiremo

e dai primi giorni dell’epidemia.

Una pandemia veloce sarà orribile e costerà molte vite.

Una pandemia lenta non sarà ricordata dai libri di storia

Lo scenario per una pandemia veloce inizia

con un rateo di infezione molto veloce perché non ci sono contromisure

assunte per rallentarla. Perché è così grave?

In una pandemia veloce, molte persone si ammalano contemporaneamente.

Se il numero diventa troppo grande, il sistema sanitario diventa incapace di gestirlo.

Non ci sono abbastanza risorse come personale medico o equipaggiamento

come ventilatori rimasti per aiutare tutti.

Le persone moriranno non trattate

e, come molti agenti sanitari si ammaleranno a loro volta,

la capacità del sistema sanitario diminuisce ancora di più.

Se questo accade per davvero, decisioni orribili dovranno essere prese

riguardo chi sopravviverà e chi no.

Il numero di morti aumenta significamente

in uno scenario simile.

Per evitare tutto ciò , il mondo

e questo comprende tutti noi, deve fare tutto quello che può per rendere questa una pandemia lenta.

Una pandemia è rallentata dalle giuste reazioni,

specialmente nelle fasi iniziali, cosi da permettere a tutti i malati

di essere curati, e non c’è nessuna crisi

con ospedali sopraffatti.

Siccome non siamo a disposizione di un vaccino per il Corona,

dobbiamo ingegnerizzare il nostro comportamento sociale in modo da agire come un vaccino sociale.

Questo semplicemente significa due cose:

1. Non infettarsi; e 2. Non infettare gli altri

Anche se sembra banale, la miglior cosa che tu possa fare è quella di lavarti le mani

Il sapone è in realtà uno strumento molto potente

Il corona virus è rinchiuso in quello che è fondamentalmente uno strato di grasso

Il sapone rompe questo strato di grasso e fa si che non possa infettarti

Inoltre rende le tue mani scivolose e, con il movimento meccanico delle tue mani, il virus viene portato via

Per farlo al meglio, lavati le mani come se avessi appena tagliato qualche jalapeños

e vuoi metterti subito dopo delle lenti a contatto.

La prossima cosa è quella della distanza sociale, che non è una bella esperienza

ma una cosa utile da fare. Ciò significa:

niente abbracci, niente strette di mano

Se puoi stare a casa

restaci per proteggere chiunque debba stare fuori a servire la società:

Dai dottori, alle cassiere ai polizziotti

Tu dipendi da tutti loro e loro dipendono sul fatto che tu non ti ammali

Su una scala più grande, ci sono misure di quarantena, che posssono significare diverse cose:

dalle restrizioni per viaggiare agli ordini di restare a casa

La quarantena non è una bella esperienza

e certamente non qualcosa di popolare

Ma ci fanno guadagnare, specialmente ai ricercatori che lavorano ai farmaci e ai vaccini, tempo cruciale

Così se sei sotto uno stato di quarantena, dovresti comprendere e rispettare il motivo

Nulla di tutto ciò è divertente

Ma guardando al quadro generale, è realmente un piccolo prezzo da pagare

La domanda su come la pandemia finirà, dipende da come è iniziata

Se è iniziata velocemente con una pendenza ripida, finirà male

Se è iniziata lentamente, con una pendenza non molto ripida, allora finirà discretamente

E, in questo momento, è tutto nelle nostre mani

Letteralmente, e metaforicamente

Un grande ringraziamento a tutti gli esperti che ci hanno aiutati in così poco tempo con questo video

in particolare a “Our World In Data”,

la pubblicazione online per ricerche e dati sui maggiori problemi del mondo e su come fare progressi per risolverli

Dai un’occhiata al loro sito. Include anche una pagina costantemente aggiornata sulla pandemia di Corona

You might also like

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Hey there!

Forgot password?

Forgot your password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Close
of

    Processing files…

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi