I misteri del Monte Shasta in California: base aliena degli ufo?

Si ritiene da molti che sia uno dei luoghi più sacri trovati sulla Terra ed è chiamato da alcuni The Magical Mountain, è il maestoso monte Shasta, situato nella Cascade Mountain Range della California del Nord. Risalendo dalla catena di montagne pittoresche, nella contea di Siskiyou, ad un’ altezza di oltre 14.162 metri sul livello del mare si colloca come uno dei più grandi vulcani strato-composti (è parte dell’ anello di fuoco del Pacifico) negli Stati Uniti continentali. Mt Shasta, spesso visto come una montagna vulcanica molto misteriosa, geologicamente ha 4 coni.
Leggende e misteri abbondano sull’ aura eterea sentita e vista da chi ha fatto trekking lì vicino,i nativi hanno sempre tenuto la montagna come area sacra e negli ultimi decenni i credenti della New Age vedono la montagna come un’ area mistica che trasmette pace e armonia. I ricercatori di UFO credono che una base segreta aliena si trovi in profondità all’ interno della montagna.

Gli artefatti rinvenuti sulla e intorno alla montagna (in particolare il lato nord) indicano che è stata abitata per secoli (9.000 anni si crede) da varie tribù indigene del Nord America. La montagna era un confine naturale che delimitava il territorio tribale di molti nativi americani, tra cui Shasta, Modoc, Wintu, Atsuwegi e Klamath. Le leggende indicano che le antiche tribù credevano che il monte Shasta fosse il centro della creazione. I discendenti nativi americani delle antiche tribù ancora oggi svolgono rituali in onore della montagna e del potere spirituale che si crede emanino.
Storici credono che la parola’ Shasta’ sia un derivato moderno del nome di una tribù indigena americana  Sastise.

Oggi, più di 100 sette  e gruppi religiosi considerano la montagna come una sacra fonte di potere mistico che può portare l’ uomo all’ armonia e alla pace. Il monte Shasta è stato identificato da molte di queste sette come un punto di potere cosmico, un punto di atterraggio UFO e persino un punto di ingresso nella quinta dimensione (o terra parallela). Ma la montagna è stata per decenni un punto di riferimento per le sette religiose e spirituali marginali.
Nel 1884, scrittore e cercatore, Fredrick Oliver scrisse un libro A Dweller on Two Planets che raccontava delle gallerie sotterranee e degli elaborati saloni in cui vivevano i discendenti degli Atlantiani.Nel 1930, Guy Ballard, fondatore del movimento “I AM”, dichiarò di incontrare il Maestro Asceso S. Germaine sulle pendici innevate del monte Shasta. I Maestri Ascesi dovrebbero essere esseri spirituali estremamente evoluti. Questo culto e le sue credenze sono promosse da Elizabeth Clare Prophet, un importante insegnante moderno di New Age.
Il Rosacroceano, nel 1932 diffonde la convinzione che il Monte Shasta è il luogo in cui i Lemuriani sono arrivati  quando il loro Islandwas è stato distrutto dall’ attività vulcanica. Molti credono che ancora parte del suo popolo viva ancora oggi in profondità all’ interno della montagna sacra, in una città di terra profonda chiamata “Telos”.
Nel 1971, su Mt Shasta, fu costruito un monastero buddista da Houn Jiyu-Kennet. In parte perché il Monte Shasta è considerato uno dei 7 Sacri Monti del Mondo, è diventato il luogo di santi templi, santuari e altri luoghi sacri di meditazione religiosa.

I MISTERI del Monte SHASTA
Nel 1931, un vorace incendio boschivo attraversò il monte Shasta. Venne fermato da una nebbia misteriosa che è nata dal nulla. È interessante notare che l’ insolita nebbia ha creato una demarcazione della linea di fuoco che era una curva in diretta correlazione con il fuso orario centrale.
Molti avvistamenti di Bigfoot sono stati riportati sul monte Shasta e si ritiene che sia il nascondiglio di queste creature.
Si dice anche che sia una base di rifornimento UFO. Molte strane luci pulsanti e squadroni di luci danzanti sono stati segnalati negli ultimi 50 decenni da alcuni testimoni molto credibili. Gli Hopi nativi americani hanno leggende su una vasta rete di grotte e una città sotto il monte Shasta dove vivono creature rettili.

E’ un luogo di strana nebbia e di nuvole che appaiono e scompaiono in pochi istanti. I ritiri spirituali alla montagna stimolano molti visitatori, specialmente coloro che sono alla ricerca di esperienze sinergiche e di avventure di trasrazionalità. Alcuni addirittura credono che sia il luogo degli incontri degli angeli.
Molte persone che vivono intorno al monte Shasta raccontano storie di persone umanoidi che appaiono di tanto in tanto nelle piccole città. Vengono a barattare o a raccogliere certe cose da vari mercanti e poi scompaiono nella montagna.
Un’ altra leggenda racconta di gruppi chiamati Yaktavians, che sono riportati per essere i grandi costruttori di campane. Attraverso il loro uso del suono e delle vibrazioni possono manipolare molti aspetti della vita e le dimensioni della percezione sensoriale.
Altre storie raccontano di creature nane che sono state viste molto spesso, a partire dagli anni’ 30, da persone che fanno picnic e fanno escursioni in montagna.
Il monte Shasta ha una pletora strane e misteriose leggende che lo rendono uno dei luoghi più mistici del mondo.

Hey there!

Forgot password?

Forgot your password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Close
of

    Processing files…

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi