Home / Curiosità / La signora in nero: il fantasma della ragazza lasciata
signora in nero fantasma
signora in nero fantasma

La signora in nero: il fantasma della ragazza lasciata

La storia è ambientata nella piccola città universitaria di Arkadelphia, che ha una popolazione di circa 10.000 abitanti, ed è l’ emblema della piccola città degli Stati Uniti. A differenza della maggior parte delle città universitarie di tutto il paese, Arkadelphia ospita non una, ma due scuole molto apprezzate che sono state in contrasto tra loro per molti anni.

Henderson State University, e Ouachita Baptist University, sono le due scuole. Nei primi giorni della loro esistenza, queste due università di medie dimensioni presentavano differenze molto grandi per quanto riguarda la religione e i valori. Fu quella differenza che scatenò la storia fantasma conosciuta come La Signora in Nero.

La storia inizia negli anni’ 20 quando un giovane di nome Joshua incontrò l’ amore della sua vita, Jane. Jane era una studentessa a Ouachita, e Joshua, essendo di Henderson, non ha mai pensato un secondo alla sua differenza. I suoi amici però non erano così comprensivi, perché cominciarono a ostracizzarlo e minacciarono di non parlargli mai più se non avesse finito il suo rapporto con Jane.

“Andare a Ouachita in quei giorni significava che non c’ erano feste”, disse Mann. “Davvero non hanno mai avuto la possibilità di veder qualcuno da Ouachita fin dall’ inizio, perché nessuno di Henderson avrebbe mai pensato di vedere qualcuno da Ouachita in quei giorni”.

Jane e Joshua riuscirono a tenere insieme il loro amore, fino al giorno in cui Joshua finalmente cedette alle nonnismo dei suoi amici, ruppe con Jane proprio prima dell’ annuale ballo di ritorno a casa di Henderson, che ha reso la notizia ancora più devastante per lei.

È tornata al suo dormitorio a Ouachita per indossare un abito e un velo nero,  non valeva la pena di vivere se non poteva avere Joshua. Ha poi iniziato a camminare verso una delle tante scogliere che costeggiano il fiume Ouachita, dove si tuffò.

Da quel momento in poi, nella notte di ritorno a Henderson, la ragazza che è diventata nota come La Signora in Nero ha ossessionato il campus alla ricerca di coloro che hanno costretto Joshua a rompere con lei.

“Mi dà veramente dei brividi quando qualcuno mi parla di lei”. Mann disse. “Non c’ è una persona nel campus di Henderson che non sa qualcosa della storia”.

“Quando ho sentito per la prima volta la storia mi ha dato i brividi”, ha detto Angela Welch, una matricola di Henderson. “Il modo in cui lei — Mann — racconta la storia mi ha fatto credere che il fantasma è reale”.

Welch ha anche aggiunto che quando lei e un gruppo di amici stavano tornando indietro al dormitorio , ha visto una figura debole vestita di nero uscire dall’ edificio.

“Non riuscivo a dire quello che era in un primo momento, poi qualcuno ha gridato che era la Lady in Black”, ha detto Welch. “Ho solo urlato e mi sono imbattuto nel mio dormitorio. Credo davvero che fosse lei perché si poteva vedere un velo di tutto nero e c’ era una sorta di bagliore intorno al suo corpo”.

Mann ha detto che gli avvistamenti sono rari perché il tempo del fantasma è solo una notte all’ anno: ritorno a casa. “Non ho mai avuto la possibilità di vederla da sola”, disse Mann. “Ma mi sento come se avessi la possibilità di farlo un giorno.

Con la conoscenza di Mann del fantasma e l’ abilità unica di raccontare una storia, la storia è diventata nota non solo nella comunità di Arkadelphia, ma anche in tutto lo stato.

Numerose organizzazioni giornalistiche in tutto lo stato hanno seguito The Lady in Black, il rapporto più noto è quello degli anni’ 80 di Chuck Dovish, del canale 11 di KTHV Channel 11 di Little Rock, per il suo settimanale speciale Travling Arkansas.

“Con l’ aiuto di Maria Jo Mann, siamo stati in grado di arrivare verso la scogliera dove avrebbe saltato”, disse Dovish. “Era davvero strano essere lì perché la scogliera era così ripida e si poteva quasi sentire la sua presenza. Abbiamo fatto una breve rievocazione per lo spettacolo, e abbiamo dovuto ottenere un permesso speciale da Ouachita per arrivare anche là fuori al sito”.

“Ci sono molte persone che dicono che non è reale”, ha detto Mann. “Ma non ho mai visto una di quelle persone che vagano per il campus di Henderson durante la notte del ritorno a casa cercando di scoprire se possono vederla.

Check Also

lista terremoti giappone

Lista dei più grandi terremoti del Giappone

Il Giappone ha un potenziale così grande per terremoti e disastri perché la nazione siede …

tokyo la città più soggetta a catastrofi naturali

Tokyo: la città più soggetta a catastrofi naturali nel mondo

Tokyo, Giappone I 29 milioni di abitanti di Tokyo sono esposti al rischio di un …