Qual è la religione più popolare diffusa e praticata nel mondo?

La religione più diffusa al mondo è il cristianesimo, che secondo un sondaggio del 2005 dell’Encyclopædia Britannica rappresenta circa il 33% della popolazione mondiale. Si tratta di circa due miliardi di persone. Altre grandi religioni sono l’Islam (20%), l’Induismo (13%), la religione popolare cinese (6,3%) e il Buddismo (5,9%). Le religioni indigene costituiscono il 4% della popolazione mondiale e l’ateismo circa il 14%.

Su due miliardi di cristiani, circa la metà è rappresentata dalla Chiesa cattolica romana, guidata dal Papa, mentre il resto sono membri della Chiesa ortodossa orientale o di varie sette protestanti. La Chiesa cristiana ha subito diversi scismi nel corso della sua storia, soprattutto lo scisma Est-Ovest (1054) e la Riforma protestante (XVI secolo).

Il cristianesimo, iniziato come setta ebraica, è stata la religione più importante del mondo per circa 1600 anni, da quando il 27 febbraio 380, quando l’imperatore Teodosio I fece del cristianesimo la religione ufficiale dell’Impero Romano, ponendo fine a centinaia di anni di mitologia romana come religione di stato. Prima di allora, la religione più grande del mondo era probabilmente l’induismo, che è così antico che i suoi inizi sono poco conosciuti. Il cristianesimo ha ricevuto un altro grande impulso negli anni ’80, quando Vladimir il Grande fu battezzato e diffuse il cristianesimo in tutta la Russia. Se il cristianesimo non era la religione più grande del mondo prima di allora, allora è sicuramente diventata la più grande in quel periodo.

Il cristianesimo ha ricevuto ulteriori conquiste nei secoli XV e XVI, quando i missionari, soprattutto spagnoli e portoghesi, hanno diffuso in modo aggressivo la religione in Africa e nelle Americhe. Oggi il Sud America rimane il continente più esclusivamente cristiano del pianeta, con oltre il 90% dei suoi abitanti che rivendicano la fede cristiana, quasi interamente cattolica. Negli ultimi anni il cristianesimo, pur rimanendo la religione più grande del mondo, ha conosciuto un costante declino nelle regioni industrializzate come gli Stati Uniti e l’Europa, mentre ha registrato un aumento nelle regioni in via di sviluppo come l’Africa e il Sud America. Il declino è particolarmente pronunciato in paesi come la Danimarca e la Svezia, dove solo il 2% della popolazione frequenta regolarmente la chiesa.

Sebbene il cristianesimo sia stato seguito da circa un terzo della popolazione mondiale per tutto il XX secolo, anche la religione ha affrontato le sue maggiori sfide in questo periodo, con l’ascesa del comunismo (che fa dell’ateismo la religione di stato) e dello scetticismo. Tuttavia, con il crollo dell’Unione Sovietica, molti ex atei stanno ricominciando ad esprimere la loro fede cristiana, e in Russia c’è una stretta relazione tra la Chiesa ortodossa russa e il governo.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Hey there!

Forgot password?

Forgot your password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Close
of

    Processing files…

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi