Streaming video : banda, latenza, qualità, affidabilità, compatibilità dispositivi

Streaming video banda, latenza, qualità, affidabilità, compatibilità dispositivi

Lo streaming video ha fatto molta strada dai tempi di RealPlayer e 25Kbps video. Tuttavia, nonostante i massicci progressi compiuti negli ultimi vent’ anni, il settore continua ad incontrare ostacoli specifici. In particolare, le limitazioni della larghezza di banda, i problemi di latenza e la compatibilità dei dispositivi impediscono agli spettatori di assistere a uno streaming video continuo.La buona notizia è che la tecnologia di oggi ha permesso di superare questi problemi e di fornire video in streaming di alta qualità agli utenti in qualsiasi momento e ovunque. Utilizzando codec più recenti, sfruttando un multi-CDN o SD-CDN e transcodifica flussi video, i fornitori possono migliorare l’ esperienza utente e mantenere gli spettatori impegnati.L’ industria ha registrato importanti progressi in materia di banda larga, risoluzioni video e streaming. Tuttavia, video a risoluzione più elevata e capacità di larghezza di banda più ampia pongono nuove sfide, in quanto le reti hanno maggiori probabilità di subire una contrazione della larghezza di banda.

Per esempio, è comune che un video 720p sia in streaming a 2,5-5Mbps, o un video a 1080p sia in streaming a 5-10Mbps. Tuttavia, con risoluzioni 4K e oltre, questo rapporto non è scalabile. Se i fornitori di video stanno utilizzando H. 264 AVC, hanno bisogno della capacità di trasmettere in streaming 40Mbps. Di conseguenza, i nuovi codec HEVC, VP9 e AV1 sono di fondamentale importanza nell’ attuale panorama video in streaming, poiché possono comprimere fino a metà di H. 264 AVC.

Poiché il numero di consumatori che guardano i video online continua ad aumentare, queste limitazioni della larghezza di banda saranno esacerbate. Gli spettatori si aspettano flussi video di alta qualità e vorranno guardare il loro contenuto preferito con la massima risoluzione disponibile.

Per garantire ai telespettatori la massima qualità video, i provider devono avere una compressione senza perdite molto ridotta. Una compressione a due-passaggi, una che ha una compressione package globale e una compressione secondaria, può risolvere questo problema. Trasferisce video eliminando informazioni simili in modo che debba essere trasmesso una sola volta invece di più volte per ogni fotogramma.

Problemi di latenza e affidabilità

Con risoluzioni e bitrate più elevate, si stanno perdendo enormi quantità di dati e questo volume di attività può causare problemi di latenza e affidabilità. Come spettatori, abbiamo tutti sperimentato quello scenario  in cui il flusso video è in ritardo o completamente si riduce in un momento cruciale. E come professionisti del video, siamo stati dall’ altra parte, avendo visto in prima persona quanto sia difficile fornire video di alta qualità agli spettatori su larga scala.

La soluzione per prevenire la latenza consiste nell’ utilizzare un approccio multi-CDN o SD-CDN. Usando più di una rete di distribuzione dei contenuti, i fornitori di streaming possono accedere alla rete migliore con il più breve tempo di pacchetti video quando ne hanno bisogno. Questa soluzione permette a player intelligenti di analizzare l’ attività dell’ utente e determinare quando cambiare le reti migliorando l’ esperienza di visualizzazione.

Sfide per la compatibilità dei dispositivi

Infine, garantire che i flussi video siano in grado di raggiungere gli spettatori ovunque essi siano è un’ altra sfida che i fornitori devono ancora affrontare. Oggi, i flussi completamente adattivi possono adattarsi a qualsiasi bitrate e risoluzione, rendendo più facile fornire il flusso giusto ad ogni schermo. Ma i fornitori di video devono ancora decidere se distribuire più flussi a un fornitore di servizi, o se inviare un unico flusso e transcodificarlo.

Per fornire efficacemente video di altissima qualità a più dispositivi, la soluzione migliore è inviare uno stream ad un fornitore di servizi e farli transcodificare per i dispositivi necessari. Ciò consente al distributore video di risparmiare larghezza di banda e prevenire la latenza complessiva.

Nel panorama mediatico odierno, le sfide tecnologiche devono essere affrontate per mantenere gli spettatori e stimolare la redditività. Sappiamo tutti che la creazione di contenuti di alta qualità è un elemento di differenziazione fondamentale per i fornitori di video in streaming, ma che i contenuti non hanno alcun valore se gli spettatori non possono guardarli. Garantire che i file video di massa possano essere distribuiti rapidamente – senza ritardi – e visualizzati in qualsiasi momento, ovunque e ovunque è fondamentale per il successo di un fornitore di streaming.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Hey there!

Forgot password?

Forgot your password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Close
of

    Processing files…

    Click here to join

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

    Chiudi