Tokyo: la città più soggetta a catastrofi naturali nel mondo

Tokyo, Giappone

I 29 milioni di abitanti di Tokyo sono esposti al rischio di un terremoto e del potenziale tsunami che potrebbe derivarne.
Quando si tiene conto dell’ esposizione complessiva alle cinque principali catastrofi naturali – inondazioni, terremoti, tempeste di vento, maremoti e tsunami – Tokyo rimane la prima. Ma i terremoti sono la principale preoccupazione di Tokyo.

La capitale del Giappone poggia sul circuito del Pacifico, dove i suoi 37 milioni di cittadini sono minacciati quotidianamente da terremoti e altre calamità naturali. L’ Anello del Fuoco è una piastra tettonica nel Bacino del Pacifico che è responsabile del 90% dei terremoti nel mondo e dell’ 81% di quelli più forti del mondo. Oltre alla sua prolifica attività tettonica, il Giappone ospita anche 452 vulcani, che lo rendono la posizione geografica più dirompente in termini di catastrofi naturali.

Secondo l’ organizzazione internazionale Swiss Re, 29,4 milioni di abitanti di Tokyo sarebbero esposti se si verificasse un forte terremoto. Ma i terremoti non sono l’ unica catastrofe naturale che si verifichi nella regione: monsoni, tsunami e inondazioni sono prevalenti nella regione. È questo singolare potenziale di catastrofi multiple che rende Tokyo una città così pericolosa.
Un aspetto importante per comprendere la minaccia posta a Tokyo è come questi eventi si ripercuoteranno su scala mondiale. In altre parole, il valore delle giornate lavorative perdute a Tokyo a causa di una catastrofe naturale avrebbe un impatto maggiore sull’ economia internazionale rispetto a qualsiasi altra città colpita da una catastrofe, e rappresenterebbe naturalmente un disastro per l’ economia nazionale giapponese.

LE AREE PIÙ SICURE IN TOKYO:
Non sorprende che i luoghi più in alto siano stati i parchi e i quartieri a bassa densità nella periferia occidentale di Tokyo, con pochissimi edifici, tra cui Hachioji City, Tama City e Chofu City per citarne alcuni. Anche il Castello Imperiale è in cima a questa lista.

Minato-ku si è piazzato al primo posto con il 90% dell’ area che riceveva un livello di sicurezza di 1 o 2 e solo il 2,5% dell’ area riceveva una sicurezza di 4.

DOVE SONO QUINDI LE AREE PIÙ A RISCHIO A TOKYO?
Massima vulnerabilità al crollo di edificio:
1. Kyojima 2 Chome, Sumida-ku
2. Ryusen 3 Chome, Taito-ku
3. Sumida 3 Chome, Sumida ku
4. Higashikomagata 2 Chome, Sumida-ku
5. Asakusa 5 Chome, Taito-ku

Pericolo di incendio più elevato:
1. Yutakacho 5 Chome, Shinagawa-ku
2. Akagishitamachi, Shinjuku-ku
3. Futaba 3 Chome, Shinagawa-ku
4. Wakaba 3 Chome, Shinjuku-ku
5. Yutakacho 6 Chome, Shinagawa-ku

Aree complessivamente più pericolose:
1. Sumida 3 Chome, Sumida ku
2. Wakaba 3 Chome, Shinjuku-ku
3. Machiya 4 Chome, Arakawa-ku
4. Futaba 3 Chome, Shinagawa-ku
5. Senjuyanagicho, Adachi-ku

I risultati sono indicati anche sulle mappe scaricabili dal sito del governo di Tokyo.

Cosa ci dicono i dati?

Quando si guarda ai quartieri residenziali, alcune delle aree più sicure sono la periferia della metropoli di Tokyo. Le aree centrali di Tokyo come Minato-ku hanno ottenuto un punteggio relativamente alto in termini di sicurezza, con il 90% dei quartieri che hanno ricevuto un punteggio di 1 o 2 (bassa vulnerabilità). Nel complesso, il 45% di Tokyo è stato classificato come un paese a bassa vulnerabilità.

Le zone più pericolose sono le zone del centro città “shitamachi”, tra cui Sumida-ku e Asakusa in Taito-ku, in quanto hanno un sacco di stradine strette e  vecchie strutture in legno che potrebbero diffondere rapidamente incendi.  A Taito-ku, il 35% dei quartieri è ad alto rischio di crollo degli edifici e di propagazione degli incendi. Meno del 5% dell’ area di Taito-ku ha ricevuto una classifica di 1 (bassa vulnerabilità).

Lista dei più grandi terremoti del Giappone

Hey there!

Forgot password?

Forgot your password?

Enter your account data and we will send you a link to reset your password.

Your password reset link appears to be invalid or expired.

Close
of

    Processing files…